Francesco Zizola

francesco_zizola

Francesco Zizola (Roma, 1962) è un fotografo italiano, vincitore del World Press Photo of the Year 1996.

Laureato in antropologia, dal 1986 le fotografie di Zizola sono apparse su riviste di tutto il mondo (The New York Times, Stern,Der Spiegel, El Mundo) ed ha ricevuto un totale di sette riconoscimenti World Press Photo, compreso il World Press Photo of the Year per alcuni scatti che documentavano la tragedia delle vittime delle mine antiuomo in Angola. Mostre fotografiche di Zizola sono state esibite in tutta Europa. Sono stati inoltre pubblicati quattro suoi libri fotografici: Ruas, che ha vinto il MIFAV come miglior libro fotografico del 1994, Sei Storie di Bambini, Stati d’infanzia, Né Quelque Part/Born Somewhere, frutto di un reportage di dodici anni sulle condizioni dei bambini in tutto il mondo. Nel 2008 fonda con altri prestigiosi fotografi l’agenzia Noor.

Lorenza Bravetta

lorenza_bravetta

Lorenza Bravetta inizia a lavorare nell’agenzia Magnum Photos nel 1998, quando viene assunta da Magnum Photos International a Parigi in qualità di assistente delle attività commerciali. Nel 1999 diventa Responsabile del network degli agenti in Europa, per lo sviluppo delle attività editoriali, presso la sede di Magnum Photos France. Nel 2006 è nominata Responsabile della comunicazione corporate e dei partenariati culturali. E’ stata, tra dicembre 2011 e dicembre 2014, direttore di Magnum Photos per l’Europa Continentale, dirigendo uno staff di trenta persone con la missione di rappresentare i progetti personali, culturali, editoriali e commerciali dei sessanta fotografi membri proprietari dell’agenzia. Lorenza è da gennaio 2015 direttore di Camera – Centro Italiano per la Fotografia, una struttura che promuove la ricerca in ambito fotografico a livello nazionale e internazionale attraverso progetti sviluppati in sinergia con artisti e istituzioni di prestigio.

Stefano De Luigi

stefano_deluigi

Stefano De Luigi, nato a Koln nel 1964, è fotografo professionista dal 1988.

Vive a Parigi dal 1989 al 1996 dove lavora per il Museo del Grand Louvre. Stefano De Luigi ha vinto 3 volte il World Press Photo in diverse categorie. (1998-2007-2010). Nel 2009 vince il Moving Walls della fondazione Soros ed il suo lavoro viene esposto a New York. Nel 2010 vince il Days Japan International Photojournalism Award ed il Getty Grant for Editorial Photography. Sempre nel 2010 il suo libro “Blanco” (ed. Trolleybooks 2010) diventa una mostra itinerante (New York-Roma-Ginevra). Nel 2011 il libro “Blanco” vince il POYi Best Photography Book Award. I reportage di Stefano De Luigi sono pubblicati dai più importanti magazines internazionali, in particolare: Stern, Paris Match, le Monde 2, Time, New Yorker, EyeMazing, Geo, D di Repubblica, Internazionale. Dal 2008 fa parte dell’agenzia VII/Network.

Angelo Turetta

turetta200

Angelo Turetta, nato ad Ancona nel 1955, è uno dei più apprezzati fotografi di scena del cinema italiano.

Diplomato all’Accademia di Belle Arti, inizia fotografando l’avanguardia teatrale negli anni ’70 ’80. Dal 1982 lavora con l’Agenzia Contrasto come ritrattista e reporter, seguendo in prevalenza temi sociali e di attualità nazionali (con particolare attenzione alla città di Roma) e internazionali. Nel ’94 ha iniziato un viaggio, terminato dopo un anno e mezzo, nelle terre della camorra. Lavora dal ’93 al progetto di un ampio reportage sul cinema italiano, Insegna fotogiornalismo all’Istituto Europeo di Design. Collabora,tramite Contrasto con periodici italiani e stranieri e come fotografo di scena nel cinema. nel 2001 ha vinto il 1° premio al World Press Photo (art section)  e varie volte il CliCiak per il suo lavoro sul cinema.

Davide Monteleone

davide_monteleone

Davide Monteleone, nato nel 1974, inizia la sua carriera fotografica nel 2000, quando diventa un fotografo editoriale per l’agenzia Contrasto. L’anno seguente si sposta a Mosca come corrispondente. Questa decisione determinerà la sua conseguente carriera. Fin dal 2003, Monteleone ha vissuto tra Italia e Russia, perseguendo progetti personali a lungo termine. Ha pubblicato il suo primo libro Dusha, Russian Soul nel 2007, seguito da La linea Inesistente, nel 2009, Red Thistle nel 2012 e Spasibo nel 2013. I suoi progetti lo hanno portato a ottenere numerosi premi, inclusi diversi World Press Photo e grants quali l’ “Aftermath” o lo “European Publisher Award”. Negli ultimi anni lavora su progetti per le principali riviste internazionali, fondazioni e istituzioni culturali, espone e insegna. Fin dal 2011 Davide è un membro di VII Photo.

Tommaso Protti

tommaso_protti

Tommaso Protti nasce a Mantova nel 1986 e cresce a Roma.

Ottenuta la laurea in Scienze Politiche presso l’università Roma Tre inizia a dedicarsi alla fotografia e si trasferisce a Londra conseguendo un Master in fotogiornalismo presso il London College of Communication. Dal 2012 inizia la carriera fotografica sviluppando progetti di carattere politico e sociale e collaborando con le maggiori riviste e giornali internazionali quali The New York Times, National Geographic, Le Monde, The New Yorker e The Independent. Le sue fotografie hanno fatto parte di numerose mostre e festival fotografici, tra i quali la Berkeley Gallery e il Banbury Museum & Art Gallery di Londra, il Prix Bayeux-Calvados festival in Francia, il festival Fotoleggendo e la galleria 10b Photography a Roma. Tommaso è stato parte del programma Emerging Talent di Reportage by Getty e nominato per il PDN’30 e il Joop Swart Masterclass. Al momento risiede a Sao Paulo in Brasile dove vive e lavora.